IL PROGETTO

INPRO-OLIO è un progetto di innovazione avviato nel 2022 dalla nostra cooperativa in collaborazione con l’Università di Bologna, l’istituto di ricerca Nomisma, l’ente di ricerca Artemis e l’ agenzia di comunicazione IVI ADV AGENCY. Il progetto è finanziato dalla Regione Emilia Romagna PSR 2014-2020 – TIPO DI OPERAZIONE 16.2.01.

Realizzare un prodotto differenziato “100% Nostrana di Brisighella” per valorizzare la filiera dell’olio in Emilia-Romagna, aumentandone la competitività e la sostenibilità.
Il progetto ha infatti l’intento di intercettare quel segmento di popolazione, in crescita a livello mondiale, attento alla qualità della propria alimentazione e della propria salute, tramite il monitoraggio e la selezione di variabili sia agronomiche che di processo e confezionamento per ottimizzare la dotazione dell’OEVO in componenti bioattivi arricchendo naturalmente il prodotto dal punto di vista salutistico e sensoriale.

LE FASI DEL PROGETTO

Fase 1
Fase 2
Fase 3
Fase 4

Il progetto si è articolato in 4 fasi:

  1. Analisi di mercato della filiera dell’olio extravergine di oliva
  2. Definizione delle variabili che incidono sulla qualità e composizione della materia prima (olive) e dell’olio prodotto e commercializzato.
  3. Sviluppo di un nuovo protocollo di qualità e studio di fattibilità di un sistema prototipale.
  4. Messa a punto di nuovi sistemi di confezionamento e di packaging per valorizzare la commercializzazione dell’olio OEVO

Dati emersi

Gli studi scientifici hanno evidenziato un’ottimale dotazione in componenti peculiari del nostro olio. In particolare, le molecole volatili aromatiche (che si originano da vie enzimatiche) sono responsabili degli attributi sensoriali positivi di quest’olio monovarietale mentre a specifiche molecole a struttura fenolica sono imputabili sia le percezioni sensoriali positive di amaro e piccante che la riconosciuta attività salutistica. Dagli studi economici è invece emerso come il mercato internazionale più indicato per un’olio 100% Nostrana di Brisighella sia quello tedesco.