Brisighella è un antichissimo borgo medievale della valle del Lamone incastonato nel cuore dell’Appennino tra Firenze e Ravenna, situato a pochi km da Faenza.

La ‘Città dell’Olio e del Vino’ si distingue per una spiccata vocazione all’ospitalità e al turismo slow, un luogo tranquillo in cui si mescolano storia, scenari naturali, tipicità enogastronomiche e bellezze culturali: un luogo da amare in ogni stagione.
Territorio_1
Territorio_-2_-via-degli-asini_

``Via del Borgo``

Il centro storico è dominato dall’antica Via del Borgo, una strada sopraelevata illuminata da mezzi archi di diversa ampiezza che fungeva da antico baluardo difensivo. Famosa per l’unicità della sua architettura, è nota come “Via degli Asini” per il ricovero che offriva agli asinelli dei birocciai che l’abitavano.

Oggi la Via degli Asini rappresenta la più caratteristica passeggiata di Brisighella insieme al giro dei tre Colli.

Territorio_-4_-pieve-del-tho_
La Pieve di San Giovanni in Ottavo o Pieve del Thò è situata nelle immediate vicinanze del paese.
E’ la Pieve più antica della Valle del Lamone. Le sue origini risalgono a Galla Placidia, figlia di Teodosio, che l’avrebbe fatta erigere sui resti di un tempio Romano dedicato a Giove Ammone. E’ detta “in ottavo” perché collocata all’ottavo miglio della Via Faventina, la strada romana che congiungeva Faenza con l’Etruria. La Pieve è un suggestivo tempio in stile romanico a tre navate definite da archi che poggiano su 11 colonne di marmo grigio e una in marmo rosso di Verona, di diversi spessori. La Pieve è stata eretta attorno all’VIII secolo e ampliata verso la fine dell’XI secolo come attesta un’iscrizione su un capitello recante la data 1100.
*Spedizione gratuita su ordini superiori a 150€

Scopri tutti i nostri prodotti!