L'azienda - Terra di Brisighella

La Cooperativa Agricola Brisighellese nasce negli anni ’60 per iniziativa di 16 produttori agricoli del territorio con l’obiettivo di valorizzare e promuovere la produzione olivicola locale.

Pochi anni dopo viene costruito un frantoio per le olive e realizzata la prima molitura. A testimonianza di una crescita costante che ha caratterizzato negli anni lo sviluppo della cooperativa, ad oggi, sono 300 gli olivocoltori soci che coltivano circa 100.000 piante di olivo. Un patrimonio di passione e conoscenza tramandato da più generazioni per una coltivazione millenaria che richiede cure ed attenzioni. Ma che regala un’eccellenza riconosciuta in tutto il mondo: l’olio di Brisighella. Un olio prezioso frutto delle caratteristiche particolari di questa terra, uno straordinario binomio di sapore e salute.

La costante ricerca della qualità e l’attenzione continua per l’innovazione tecnologica sono i capisaldi della cooperativa che investe per affinare il processo produttivo perché la qualità dell’olio non è data solo dall’oliva ma anche dal tipo di frantoio. Innovazione di processo e tecnologie avanzate: ad ottobre 2018 viene così installato un frantoio di ultima generazione.

Questo intervento consente di aumentare la produttività e innalzare gli standard qualitativi dell’Olio Extravergine di Brisighella e permette, inoltre, di valorizzare nel dettaglio le singole caratteristiche delle produzioni autoctone. Il risultato? Un frantoio moderno che valorizza al meglio una materia prima di qualità. Questo processo introduce numerose novità: un nuovo protocollo di ricerca e sperimentazione in collaborazione con prestigiose università italiane; il raggiungimento della totale tracciabilità durante le fasi di lavorazione. Il tutto in un’ottica di ecosostenibilità che passa dal risparmio energetico e arriva al totale riuso dei sottoprodotti: un esempio di economia circolare nel cuore della Romagna.